Contact us Acquisto Rapido

Cofanetto Le grandi battaglie della storia

Su ordinazione

Descrizione

Codice: 291787
Cofanetto Le grandi battaglie della storia
€ 59,60
O

Diventa il primo a recensire il prodotto

Cofanetto Le grandi battaglie della storia

Muovi il mouse sull'immagine per ingrandirla dove disponibile

Dettagli

Contiene 4 DVD: 14 ORE + 1 LIBRO di 128 pagine



Negli ultimi 250 anni vi sono state battaglie che hanno segnato il corso della storia: conflitti dalle cui sorti sono dipesi i destini del mondo. Ma quali sono state le ragioni che hanno permesso a un esercito di prevalere? Quali le mosse decisive per l’esito della battaglia?

Questa produzione ricostruisce, attraverso immagini di repertorio e animazioni in computer grafica, le fasi cruciali di 16 grandi battaglie, da Balaclava a Waterloo, da El Alamein alla Guerra del Golfo.

Un’opera grandiosa, raccolta in 4 DVD in grado di soddisfare la sete di curiosità e di sapere degli appassionati di storia militare.



Contiene il libro di 128 pagine “LE GRANDI BATTAGLIE DELLA II GUERRA MONDIALE”.



DVD 1 – LE BATTAGLIE EROICHE

CULLODEN (1746)

La battaglia di Culloden fu l’ultimo epico combattimento avvenuto sul suolo britannico tra i clan scozzesi delle Highland e l’esercito regio inglese. La mattina del 16 aprile 1746, nella brughiera di Culloden, ebbe inizio un’atroce e sanguinosa battaglia nella quale migliaia di soldati giacobiti persero la vita, decretando la fine della rivolta scozzese contro il potere sovrano.

BALACLAVA (1854)

Il 25 ottobre 1854 ebbe inizio uno degli scontri chiave della Guerra di Crimea: la Battaglia di Balaclava. L’esercito britannico si distinse per l’azione ricordata come “la sottile linea rossa” e per la carica della Brigata Leggera, divenuta leggenda. Alla fine non ci furono vincitori né vinti e la guerra di Crimea proseguì in un bagno di sangue.

GETTYSBURG (1863)

La battaglia di Gettysburg, che si svolse tra l’1 e il 3 luglio 1863, fu uno degli scontri più sanguinosi della Guerra di Secessione Americana. L’Armata del Potomac, al comando del generale nordista George Meade, riuscì a imporsi sull’esercito sudista del generale Lee in una serie di duri scontri che si conclusero con la tragica “carica di Pickett”, una disastrosa azione delle truppe sudiste.

RORKE’S DRIFT (1879)

A Rorke’s Drift, in Sudafrica, il 22 gennaio 1879 i Britannici sconfissero il popolo Zulu; pur in inferiorità numerica, dalla loro avevano maggior esperienza militare e un gran numero di armi da fuoco. Fu una carneficina. La battaglia di Rorke’s Drift segnò la fine dell’indipendenza degli Zulu ed entrò nell’immaginario popolare attraverso canzoni, film e racconti.



DVD 2 – LE BATTAGLIE NAPOLEONICHE
TRAFALGAR (1805)

Nel 1804 Napoleone aveva pianificato l’invasione dell’Inghilterra; il suo piano prevedeva di distruggere la flotta inglese, grazie all’alleanza con la Spagna. Ma il 21 ottobre 1805 nei pressi del porto di Cadice l’ammiraglio Nelson sovvertì le sorti della battaglia, consacrando la potenza navale inglese.

AUSTERLITZ (1805)

Lo scontro divenne famoso come la battaglia dei “tre imperatori”. Bonaparte si trovò di fronte alle forze unite della Russia di Alessandro I e dell'Austria di Francesco I, che, con la Gran Bretagna, avevano formato la terza coalizione contro la Francia.

Il 2 dicembre 1805 furono i russi a muoversi per primi, ma fu tutto ciò che Napoleone concesse loro: la Grande Armee mise in fuga l’esercito avversario.

BORODINO (1812)

Borodino è l’esempio lampante dell’antico detto “si può vincere una battaglia e perdere la guerra”. La vittoria francese infatti aprì a Napoleone la strada per Mosca, ma il prezzo da pagare fu sicuramente troppo alto. Sul campo di Borodino si affrontarono duramente due forti schieramenti, guidati da due eccezionali condottieri: da una parte Napoleone e dall’altra il generale russo Kutuzov.

WATERLOO (1815)

Nel marzo del 1815 Napoleone, fuggito dall’esilio sull’isola d’Elba, ritornò a Parigi e riuscì a insediarsi di nuovo al potere. Il suo obiettivo principale era la riconquista dei territori sottratti alla Francia dopo la sconfitta di Lipsia, ma le forze della coalizione antifrancese erano determinate a sconfiggerlo definitivamente. Il 18 giugno 1815 Napoleone ingaggiò battaglia a Waterloo, per l’ultima delle sue grandi guerre.



DVD 3 – LE BATTAGLIE DELLA II GUERRA MONDIALE

EL ALAMEIN (1942)

La battaglia di El Alamein, pur essendo stata un insuccesso, ha rappresentato una pagina eroica della storia militare italiana. Lo scontro vide opporsi lo schieramento italo-tedesco, ai comandi del feldmaresciallo Rommel, a quello britannico guidato dal generale Montgomery e rappresentò un giro di boa nei combattimenti della Seconda Guerra Mondiale.

STALINGRADO (1942-1943)

Hitler, nel giugno del 1941 diede inizio all’“Operazione Barbarossa”, l’offensiva che portò a uno degli scontri più drammatici e sanguinosi della storia: la battaglia di Stalingrado. Iniziata nel novembre del 1942, si protrasse fino al 2 febbraio 1943, quando i soldati tedeschi furono costretti alla resa.

LO SBARCO IN NORMANDIA (1944)

L’Operazione “Overlord”, nome in codice per lo sbarco alleato in Normandia, ebbe inizio all’alba del 6 Giugno 1944. Una grandiosa offensiva, pianificata fin nei minimi dettagli e preparata in gran segreto dalle alte sfere del comando alleato. Con essa si apriva un secondo fronte, oltre a quello orientale, nell’Europa sconvolta dalla Seconda Guerra Mondiale.

LA CADUTA DI BERLINO (1945)

Il 28 aprile 1945, tra le macerie del Reichstag, il palazzo del parlamento tedesco, comparve una bandiera sovietica. Nel giro di pochi giorni la capitale del Terzo Reich, cuore della Germania nazista, era stata costretta alla capitolazione, durante una battaglia che rappresentò il capitolo conclusivo della Seconda Guerra Mondiale.



DVD 4 – LE BATTAGLIE MODERNE

LA GUERRA DEI SEI GIORNI (1967)

Il 5 giugno 1967 iniziò la cosiddetta “guerra dei sei giorni”. Fu una guerra lampo. Le truppe israeliane sferrarono per prime l’attacco e colsero di sorpresa le forze di Nasser. Per gli egiziani fu una sconfitta bruciante. Lo stato di Israele ottenne l’annessione della città di Gerusalemme e di molti territori cari alla tradizione ebraica.

GOOSE GREEN (1982)

A Goose Green fu combattuta la battaglia di terra più dura della Guerra delle Falkland. L’attacco fu sferrato nell’oscurità. In quei feroci combattimenti, gli inglesi contesero alle risolute milizie argentine ogni metro di terreno. Solo dopo 12 ore di sanguinosa battaglia i paracadutisti del colonnello Herbert Jones ebbero ragione del nemico, grazie anche alla copertura degli Harrier.

PORT STANLEY (1982)

La conquista di Port Stanley rappresenta l’atto finale del conflitto tra Argentina e Gran Bretagna per il possesso delle Isole Falkland. Le alture che dominavano il territorio intorno alla città divennero il teatro di sanguinose operazioni che portarono alla vittoria della Gran Bretagna.

LA PRIMA GUERRA DEL GOLFO (1991)

La causa scatenante della Prima Guerra del Golfo fu l’invasione del Kuwait da parte dell’Iraq. L’offensiva delle forze della coalizione si articolò in due fasi: dapprima una massiccia campagna aerea e successivamente l’azione terrestre. La tecnologia militare d’avanguardia garantì una superiorità schiacciante e consentì una rapida vittoria, ma non riuscì comunque ad evitare gravi perdite tra i civili.

Il CIG e il CUP sono richiesti per assicurare la tracciabiltà dei flussi finanziari nei lavori pubblici.
Art. 3 della L. 13/08/2010, n. 136 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 196 del 23/08/2010 - serie generale).
Gazzetta Ufficiale: www.interno.it/mininterno/export/sites/default/it/assets/files/19/00222_LEGGE_13_agosto_2010x_n._136.pdf

CIG = codice identificativo di gara
CUP = codice unico di progetto

N.B. Se l'ordine è composto da più articoli e si riferisce ad un unico CIG/CUP, i codici possono essere inseriti alla fine dell'operazione.

Scrivi una recensione

* Campi Obbligatori

Tag dei Prodotti

Usa gli spazi per separare i tags. Usa virgolette singole (') per le frasi.

Contatti
Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai le nostre offerte esclusive: