Contact us Acquisto Rapido

Shield WiFi per Arduino con antenna ceramica - CC3000

Descrizione

Codice: 301905
Questo shield aggiunge la funzionalità WIFI ad una scheda Arduino (al momento è compatibile con Arduino Uno, Mega, Leonardo/Micro).
€ 38,40
(+ IVA 22%)
PREZZO IVA INCLUSA:

Diventa il primo a recensire il prodotto

Shield WiFi per Arduino con antenna ceramica - CC3000

Muovi il mouse sull'immagine per ingrandirla dove disponibile

Dettagli

Questo shield aggiunge la funzionalità WiFi ad una scheda Arduino (al momento è compatibile con Arduino Uno, Mega, Leonardo/Micro).

Specifiche tecniche:
• Il CC3000 colpisce per usabilità, prezzo e capacità.
• Utilizza SPI per la comunicazione (non UART!) in modo da poter trasmettere i dati alla velocità che si desidera.
• Ha un sistema proprio di interrupt con pin IRQ in modo da poter avere connessioni asincrone.
• Supporta 802.11b/g, sicurezza open/WEP/WPA/WPA2, TKIP e AES.
• Uno stack TCP/IP integrato con un'interfaccia "BSD socket".
• TCP e UDP sia in modalità client e server, fino a 4 socket concorrenti.
• Esso non supporta la modalità "AP", può connettersi a un access point ma non può esserlo.
• Sono presenti un presa microSD e un pulsante di reset.
• Ha un regolatore a bordo da 3.3V in grado di gestire corrente di picco fino a 350mA, e un cambio di livello per consentire livelli logici a 3V o 5V.
• Il layout dell'antenna è identico a quello suggerito da TI, sono usati gli stessi componenti, arrangiamento di traccia e l'antenna in modo che la scheda mantienga la sua FCC di conformità.
• Lo shield arriva completamente montato e collaudato, alcuni header maschio per il collegamento a una scheda Arduino e un header 2x3 femmina per collegamento alla porta ICSP di un Mega.

C'è una libreria completamente funzionante con Arduino che si basa fuori del codice di base di TI, ma adattato per l'uso con l'AVR. Ci sono esempi di codice per la scansione del SSID, connettersi ad un access point ed eseguire il DHCP, fare una ricerca DNS, ping, connessione TCP client/server, e così via.

Il CIG e il CUP sono richiesti per assicurare la tracciabiltà dei flussi finanziari nei lavori pubblici.
Art. 3 della L. 13/08/2010, n. 136 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 196 del 23/08/2010 - serie generale).
Gazzetta Ufficiale: www.interno.it/mininterno/export/sites/default/it/assets/files/19/00222_LEGGE_13_agosto_2010x_n._136.pdf

CIG = codice identificativo di gara
CUP = codice unico di progetto

N.B. Se l'ordine è composto da più articoli e si riferisce ad un unico CIG/CUP, i codici possono essere inseriti alla fine dell'operazione.

Scrivi una recensione

* Campi Obbligatori

Tag dei Prodotti

Usa gli spazi per separare i tags. Usa virgolette singole (') per le frasi.

Contatti
Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai le nostre offerte esclusive: