Contact us Acquisto Rapido

Documentazione

PON per la Scuola 2014-2020

Documentazione


In questa sezione è disponibile la documentazione di riferimento per i PON per la Scuola 2014-2020. Qui troverete non solo la documentazione messa a disposizione dal MIUR, ma soprattutto quei documenti utili alla presentazione delle domande di finanziamento, personalizzabili da ciascuna scuola.

Avvisi MIUR

Autorizzazioni e graduatorie MIUR

Esempi e modelli di progetti

Linee guida e manuali

Modulistica ufficiale

Altri materiali utili

 

FAQ - PON per la Scuola 2014-2020

In questa sezione potrete trovare una serie di domande che frequentemente ci vengono poste sui PON per la Scuola 2014-2020. Sono state divise per tematica, tra Procedure, Piattaforma GPU e Cosa si può comprare

Procedure

Il progetto è triennale?

Si chiuderà improrogabilmente il 30 aprile 2016 data ultima consentita per il completamento dei collaudi dei beni e servizi acquistati.

Le graduatorie che verranno formate a livello regionale in base ai punteggi acquisiti dagli Istituti avranno validità di due anni: "I Progetti presentati concorrono a formare graduatorie regionali sulla base dei punteggi ottenuti. Le graduatorie  sono  distinte  tra  realizzazione  e adeguamento/completamento  dell’infrastruttura  di  rete  e sono  ordinate  in  maniera  decrescente  con  una  validità  di  due  anni.  Al  riguardo,  si  precisa  che  le Amministrazioni  regionali,  laddove  lo  ritengano  opportuno,  possono  scorrere  le  graduatorie  non 

completamente  soddisfatte  dalle  risorse  a  valere  sul  presente  Avviso,  con  fondi  di  propria  competenza. Successivi  scorrimenti  delle  graduatorie  da  parte  di  questo  Ministero  tengono  conto  di  eventuali scorrimenti da parte delle Regioni" (par. 3.2 dell'Avviso).

Il PON deve concludersi entro il 30 aprile 2016?

Sì. E' la data ultima ma ci sono scadenze e vincoli intermedi da non trascurare (cfr. anche la risposta alla precedente domanda 02).

La progettazione deve essere eseguita da un tecnico specifico o è la ditta che offre questo servizio? Chi viene retribuito per la progettazione? Il Dirigente Scolastico, un docente o un tecnico?

In realtà emerge un'ambiguità che è bene chiarire. Gli Istituti devono redigere due progetti a due diversi livelli: 

- uno "strategico (didattico)": cioè cosa intendono fare con beni e servizi per i quali chiedono il finanziamento (rispondendo alla domanda: perchè chiedono il finanziamento?); 

- uno "tecnico": cioè quali beni e servizi intendono acquistare per realizzare il loro progetto "didattico". 

Per la progettazione degli aspetti "didattici" (a cura del DS, dei docenti e/o altro personale interno all'Istituto) l'avviso prot.n. AOODGEFID/9035 del 13.07.2015 non prevede una retribuzione rientrando questa attività nei compiti istituzionali del DS e dei suoi collaboratori o delle Funzioni Strumentali. E' sempre possibile, eventualmente, una retribuzione con fondi FIS se previsto dalla contrattazione di Istituto. 

La progettazione "tecnica" vera e propria, deve essere effettuata dopo l'autorizzazione e prima della gara.

La piattaforma GPU infatti appositamente non richiede una progettazione tecnica eccesivamente dettagliata in fase di inserirmento del progetto "strategico-didattico". Gli Istituti sono chiamati ad inserire beni e servizi scelti da un elenco abbastanza "elastico" e la descrizione di ciascuno di essi è limitata a poche parole.

La progettazione "tecnica" comunque non può essere fatta da una ditta che poi concorrerà per l'aggiudicazione della gara. 

E' opportuno che l'Istituto si rivolga ad un ingegnere esperto di reti (o ditta con provata esperienza professionale nel settore che comunque non potrà presentarsi come concorrente) che rediga un dettagliato progetto di tipo professionale, adeguato/personalizzato alla situazione/esigenze dell'Istituto. (cfr: par.: 3.5  ACQUISIZIONE DELLA FORNITURA E REALIZZAZIONE DEL PROGETTO e par.: 3.6  AMMISSIBILITÀ DELLE SPESE  - "La  progettazione  consiste  nell’insieme  delle  attività  propedeutiche  all’indizione  della  procedura  a evidenza pubblica e alla predisposizione del relativo capitolato tecnico per l’acquisto dei beni e servizi. Si tratta di una fase delicata che deve essere svolta da personale esperto"). 

La retribuzione del DSGA e/o del DS per le loro attività di coordinamento e gestione  del  progetto,  ivi  comprese  le  attività  connesse  alla  stesura  del  bando  di  gara/lettera d’invito/richiesta di preventivo e del relativo capitolato tecnico avviene dalle: "Spese organizzative e gestionali" (Si tratta di spese funzionali alla gestione e attuazione del progetto: compensi per il personale amministrativo, il DSGA e il DS per le loro attività di coordinamento e gestione  del  progetto,  ivi  comprese  le  attività  connesse  alla  stesura  del  bando  di  gara/lettera d’invito/richiesta di preventivo e del relativo capitolato tecnico).

Il bando pubblico che deve fare la scuola per scegliere il personale da coinvolgere interno e esterno riguarda le 2 fasi di progettazione pre e post?

Riguardo la progettazione "pre" vedi la risposta alla domanda precedente. In merito alla progettazione "post" cfr. il par.: 3.6  AMMISSIBILITÀ DELLE SPESE (Spese ammissibili per voci di costo  A. Progettazione): "Al fine di assicurare le competenze del personale dedicato a tale attività l’istituzione scolastica può individuare  personale interno alla scuola stessa, pubblicando un apposito avviso sulla bacheca dell’istituto, ovvero individuando personale esterno. In quest’ultimo caso, l’Avviso di selezione deve essere pubblicato sul sito internet dell’istituzione scolastica". 

Nella compilazione del form se momentaneamente non si inseriscono gli allegati il sistema ti fa andare avanti?

Si. Ma sono obbligatori per poter effettuare l'Inoltro del progetto che è la cosa più importante.

Ho tre plessi con 4 edifici, due codici meccanografici nati dalla fusione di due IC, si possono fare due moduli?

Probabilmente no in quanto ormai è un unico Istituto, ma è bene sentire l'HelpDesk dell'Autorità di Gestione: http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/pon/contatti_helpdesk  

Non mi è chiaro il ruolo del facilitatore nell'attuazione del progetto

Questo Avviso non prevede tra le "Spese ammissibili" la figura del Facilitatore che è stata invece espressamente prevista nel precedente settennio 2007/2013 per gli Avvisi di tipo "Piano Integrato" di interventi, cioè bandi che prevedono set differenziati di azioni (generalmente corsi di formazione finanziati con il FSE), che potevano essere individuate dalla scuola secondo le proprie esigenze all'interno di un ventaglio abbastanza ampio di possibilità. Il Facilitatore di Piano in quel caso svolgeva funzioni di raccordo e coordinamento tra le diverse figure previste: Dirigente Scolastico, DSGA, Tutor, Esperti, personale amministrativo, genitori, studenti, ecc...Questo avviso prevede solo le "Spese organizzative e gestionali [...] spese funzionali alla gestione e attuazione del progetto: compensi per il personale amministrativo, il DSGA e il DS per le loro attività di coordinamento e gestione  del  progetto,  ivi  comprese  le  attività  connesse  alla  stesura  del  bando  di gara/lettera d’invito/richiesta di preventivo e del relativo capitolato tecnico; retribuzione  di  altro  personale  scolastico  coinvolto  a  vario  titolo  nell’attuazione dei progetti (gestione sistemi informativi, relazioni con l’AdG)" (cfr. par. 3.6  Ammissibilità delle spese)

 

Piattaforma GPU

Il DS dell'Istituto non è censito nel SIDI (perchè di nuova nomina o perchè trasferito da poco o per i motivi più svariati). Devo attendere che la situazione si sblocchi? Chi inoltra il progetto?

Il progetto può essere inserito da un docente abilitato o dal DSGA ed inoltrato dallo stesso DSGA (l'unico che può fare l'operazione di inoltro oltre al DS). In questo caso però la piattaforma richiede anche l'inserimento (obbligatorio) di una delega del DS al DSGA per poter fare l'operazione (cfr. paragrafo 4.6: "Inoltro" dell'Allegato 1 dell'Avviso).Potrete trovare un modello di delega nella pagina PON di Media Direct. Meglio non attendere/perdere tempo perchè: "Qualora  vi  siano  proposte  che  abbiano  ottenuto  lo  stesso  punteggio,  è  data  priorità  all’ordine temporale di presentazione del Progetto" (cfr. par. 3.2  Criteri di ammissibilità e selezione dei progetti).

Non riesco a fare/salvare le modifiche, il pulsante "Salva" sembra disabilitato, non funziona.

Può essere un problema di impostazione del tuo browser (Google Chrome, Mozilla Firefox, Internet Explorer, Microsoft Edge, Opera, ecc...). Ti conviene uscire dalla piattaforma e fare accesso con un altro di essi, anche dallo stesso PC.

Nella piattaforma non ritrovo le stesse voci della tabella 6.1 dell'allegato 1. Cosa devo fare?

Le voci sono state evidentemente modificate per consentire una migliore corrispondenza con la progettazione delle scuole (per esempio è stata inserita la voce "Access Point" che nella tabella non c'era ed è praticamente indispensabile). Basta ricercare nel menù a tendina la voce che corrisponde meglio alla fornitura richiesta.

Profilatura del DS/DSGA

Eventuali problemi di accesso al codice meccanografico dovranno essere gestiti rivolgendosi al servizio desk del gestore dei servizi informativi del Ministero, inviando una mail a pon2020.assistenza.utenza@istruzione.it 

La "Stampa di controllo" genera un file non leggibile, non riesco ad aprirlo.

E' capitato in diversi casi che il sistema impieghi diversi minuti per la creazione della stampa di controllo dell'intero progetto (ma accade lo stesso anche della stampa finale). E' bene in questi casi attendere pazientemente perchè eventuali "click" durante l'attesa potrebbero essere causa della creazione di file corrotti o incompleti (che sono cmq illegibili).

Come mai nella scheda "Spese generali" le somme massime a volte sono differenti?

Perchè dipendono dalla somma totale della spesa preventivata per le forniture, variano quindi al variare di quest'ultima. E' quindi necessario regolarsi, sempre nei limiti percentuali imposti, a partire dal quel totale.

Devo indicare il numero di contratto di fornitura della linea dati superiore a 30 Mb, ma non lo trovo nè tra i documenti, nè nelle fatture della Telecom.

Per i contratti Telecom il numero di contratto coincide con il numero di telefono attribuito a ciascuna linea che si può leggere direttamente nella prima pagina della fattura.

Come si garantisce la sicurezza degli alunni su internet? Quali programmi acquistare?

Il progetto deve prevedere un sistema professionale di controllo degli accessi da parte di tutti gli utenti. Ciascun utente che accede alla rete dell'Istituto deve essere censito e autorizzato/vincolato in base al suo profilo: DS, DSGA, docenti, personale amministrativo, collaboratori, studenti, ospiti, ecc… Il sistema potrà/dovrà garantire la tracciabilità delle pagine visitate da ciascun utente e questo già responsabilizza l'interessato ad andare su pagine non "pericolose".

E' poi possibile proteggere la rete interna, attraverso dei sistemi di controllo "perimetrali": sono i cosiddetti "Firewall" che consentono di sbarrare l'accesso a siti pericolosi o difendono la rete da attacchi di ogni tipo creando un filtro sulle connessioni entranti ed uscenti, innalzando il livello di sicurezza della rete e permettendo sia agli utenti interni che a quelli esterni di operare nel massimo della sicurezza.Alcuni router e alcuni access point hanno "a bordo" sistemi di tipo firewall. Altre soluzioni prevedono l'impiego di un pc (opportunamente configurato, anche con software di tipo "open source" con funzioni di firewall della rete.

In relazione al fatto che a parità di punteggio fa fede per l'ordine di arrivo della domanda: bisogna considerare la data del primo accesso del DS o del DSGA o l'inoltro?

Vale solo la data di INOLTRO (che è definitivo e non si può tornare indietro). Tutti gli accessi precedenti (che consentono di lavorare, salvare, uscire, rientrare, modificare, ecc...) non hanno alcun  valore.

Se un istituto ha 4 plessi ...può lavorare su tre plessi escludendo la scuola infanzia?

Sì certamente, ciascun Istituto prepara il progetto per quello che serve realmente. Può escludere qualche plesso perché ritiene di non riuscire a coprirlo con il finanziamento e quindi preferisce investire su un plesso dove c'è maggiore necessità, o perché ritiene che in quel plesso la copertura wi-fi non sarebbe sfruttata.

Per connettività si intende anche estensione del cablaggio nelle altre aule dell'istituto, intendo cavo ethernet?

Certamente, in genere si tende a portare in ogni piano dell'Istituto un armadio di piano collegato fisicamente con il router. Naturalmente tutti gli access point sono collegati fisicamente tramite cavo ethernet.

Nella compilazione del form se momentaneamente non si inseriscono gli allegati il sistema ti fa andare avanti?

Si. Ma sono obbligatori per poter effettuare l'Inoltro del progetto che è la cosa più importante.

 

Cosa si può comprare

Oltre alla realizzazione della rete in tre plessi volevamo creare due ambienti uno per l'inclusione e uno per la progettazione dei docenti. Per l'inclusione prevediamo tavolini e sedie con alcuni notebook. Un ambiente per disabili, DSA e BES. secondo voi si può fare ? Questi ambienti saranno naturalmente connessi.

L'avviso pubblico ha nell'oggetto: "...la  realizzazione, l’ampliamento o l’adeguamento delle infrastrutture di rete LAN/WLAN.  Asse II Infrastrutture per l’istruzione – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) - Obiettivo specifico – 10.8 – “Diffusione della società della conoscenza nel mondo della scuola e della formazione e adozione di approcci didattici innovativi”  [L'azione messa a bando:] Azione 10.8.1 Interventi  infrastrutturali  per  l’innovazione  tecnologica,  laboratori  di  settore  e  per l’apprendimento delle competenze chiave"L'Avviso quindi: "finanzia le sotto azioni e i moduli (riconducibili all’azione 10.8.1 di cui sopra) del PON Per la Scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento". I dettagli delle misure finanziabili sono quindi quelli precisati nella Tabella 1 di pag. 5: i moduli 10.8.1.A1 Realizzazione dell’infrastruttura e dei punti di accesso alla rete LAN/WLAN  e 10.8.1.A2 Ampliamento o adeguamento dell’infrastruttura e dei punti di accesso alla rete LAN/WLAN, con potenziamento del cablaggio fisico ed aggiunta di nuovi apparati nell'ambito della sotto azione: "10.8.1.A Dotazioni tecnologiche e  ambienti multimediali". Gli interventi puntano a dotare le Istituzioni scolastiche di infrastrutture e punti di accesso alla rete LAN/WLAN  in modo da  sostenere lo sviluppo della “net-scuola”, ovvero una scuola più vicina alle attuali generazioni di studenti. L'avviso offre a tutte le Istituzioni scolastiche del I e del II ciclo la possibilità di:  a)  trasformare  aree  e  ambienti  didattici  in  aree  e  ambienti  didattici  dotati  di  connessioni  rete LAN/WLAN; b)  portare la connettività senza fili in aree interne agli edifici scolastici per la fruizione di contenuti digitali; c)  permettere a studenti e docenti di fruire di risorse digitali nella didattica in classe. Apparentemente quindi gli acquisti proposti dovrebbero rientrare nelle finalità dell'avviso e quindi non ci dovrebbero essere motivi ostativi all'approvazione del progetto (sempre se coerente con RAV e Piano di Miglioramento e POF-PTOF). Sorge solo il dubbio se con le somme disponibili si riesca a effettuare una copertura wi-fi di tipo professionale (che rispetti gli standard di qualità della rete e controllo e sicurezza minimi per gli accessi) e contemporaneamente gli altri acquisti proposti. La tabella 6.1 comunque consente di scegliere beni e servizi descritti nella domanda

Il bando riguarda solo il potenziamento di reti wireless o anche per il cablaggio via cavo delle aule?

L'avviso pubblico ha nell'oggetto: "...la  realizzazione, l’ampliamento o l’adeguamento delle infrastrutture di rete LAN/WLAN", quindi è evidente che sono previste e finanziabili entrambe le possibilità. Normalmente comunque quando ci sono edifici costituiti da più piani è tecnicamente auspicabile che la cosiddetta "dorsale verticale" preveda infrastrutture di rete cablate e che ad ogni piano ci sia un apposito armadio di piano a cui poi collegare fisicamente i vari Access Point distribuiti per la eventuale copertura wi-fi di ciascun piano.

Chi ha una rete wi-fi fatta con altre forme di finanziamento può partecipare al bando da 15.000 euro? / Chi ha una rete wi-fi acquistata in proprio può partecipare al bando da 15.000 euro o deve limitarsi a quello da 7500?

L'avviso impone agli Istituti il limite di richiesta di finanziamento a € 7.500,00 sia nel caso l'Istituto abbia avuto i precedenti finanziamenti: "Le istituzioni scolastiche beneficiarie dei finanziamenti di cui all’Avviso, prot. n. 2800/2013, possono essere ammesse solo per progetti di ampliamento o adeguamento dell’infrastruttura e dei punti di accesso alla rete LAN/WLAN, con potenziamento del cablaggio fisico e aggiunta di nuovi apparati" (cfr. par.2. dell'Avviso: "Beneficiari" e par. 2 dell'Allegato 1: 2. Alcune precisazioni), sia nel caso non si debba realizzare ex novo l'infrastruttura di rete.Nel paragrafo: 3.1 infatti (massimali degli interventi relativi al progetto strategico) le somme superiori a € 7.500,00 sono sempre riferite alla voce "Realizzazione dell'infrastruttura" (modulo:  10.8.1.A1) mentre nei casi di "Ampliamento o adeguamento" si rientra nelle specifice del modulo 10.8.1.A2.

Nello stesso progetto si possono inserire uno per incrementare il wifi e negli altri due plessi un nuovo progetto wifi?

Il Progetto "strategico" è unico per tutta l'Istituzione Scolastica che è dotata di più sedi/plessi. Se ci sono plessi completamente scoperti l'Istituto può richiedere il modulo: 10.8.1.A1 per  la  "Realizzazione dell’infrastruttura e dei punti di accesso alla rete LAN/WLAN"  provvedendo magari con fondi d'Istituto per l'integrazione/incremento del plesso già coperto, oppure prevedere all'interno dello stesso modulo (10.8.1.A1) il completo rinnovo della rete pre-esistente (eventualmente obsoleta) in quel plesso al fine di uniformare le modalità/possibilità di accesso da parte degli utenti.

Posso acquistare: PC, Tablet, LIM, ebook e app della case editrici che ovviamente permettono l'accesso di tutte le risorse didattiche su cloud?

Vedere risposta alla domanda n. 01

 

 

Puoi navigare nella sezione Progetti per PON dove troverai un gran numero di progetti già pronti pensati per te oppure puoi scegliere dalla sezione Prodotti per PON i singoli articoli con cui sviluppare il tuo progetto:

Contatti
Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai le nostre offerte esclusive: