Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD)

Periferie creative

Stato:
Scaduto
Scadenza:
06/02/18

Le periferie creative sono ambienti didattici e laboratoriali innovativi, con l’utilizzo delle tecnologie digitali, aperti al territorio, a favore delle istituzioni scolastiche ed educative statali, ubicate nelle aree periferiche delle Città metropolitane e connotate da significativi indici di dispersione scolastica.

Questi ambienti e laboratori dovranno favorire il pieno coinvolgimento delle studentesse e degli studenti a rischio di dispersione scolastica, in quanto capaci di attivare i loro interessi attraverso una partecipazione attiva nella didattica laboratoriale e di valorizzare i loro talenti.

Il contributo massimo erogabile a ciascuna rete per la realizzazione di ambienti didattici innovativi è pari a 100.000€. Nel limite delle risorse disponibili, potranno essere finanziati al massimo tre progetti idonei per ciascuna Città metropolitana.

A chi è rivolto l'avviso?

Alle istituzioni scolastiche statali secondarie di secondo grado, costituite in rete con almeno un’istituzione scolastica del primo ciclo, ubicate nelle aree periferiche delle 14 Città metropolitane (Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino, Venezia).

È consentita, esclusivamente in rete con istituzioni scolastiche ed educative statali, la partecipazione delle istituzioni scolastiche paritarie.

Quali sono le caratteristiche degli ambienti innovativi nelle periferie creative?

ll digitale

  • Coniuga più facilmente la teoria con la pratica
  • Permette di sperimentare con la realizzazione di oggetti sia reali sia virtuali
  • Collega la didattica in aula a esperienze di tipo laboratoriale
  • Favorisce lo sviluppo di competenze di base e nuove competenze

La flessibilità degli ambienti innovativi

  • Ambienti realizzati in spazi e tempi flessibili, adattabili ai diversi interessi delle studentesse e degli studenti
  • Spazi e soluzioni capaci di valorizzare e sviluppare i singoli talenti in chiave creativa e di realizzare relazioni educative interpersonali in chiave cooperativa
  • Ambienti adatti ad aperture prolungate, pomeridiane, estive o nei giorni di sospensione dell’attività didattica, anche in modo autonomo rispetto all’apertura della scuola

L'apertura al territorio

  • Autonomi e facilmente raggiungibili sia per i fruitori interni che esterni
  • Aperti a collaborazioni con risorse del territorio

L'approccio verticale

  • Attenti a tutto il percorso scolastico di studentesse e studenti
  • Che valorizzano collaborazioni di rete fra istituzioni scolastiche del primo e secondo ciclo

Modalità di partecipazione al bando Periferie creative

Le istituzioni scolastiche dovranno presentare la propria proposta progettuale a partire dalle ore 10.00 del giorno 18 dicembre 2017 entro e non oltre le ore 15.00 del giorno 6 febbraio 2018 tramite l'applicativo protocolli in rete. Per maggiori dettagli, consultare l'Art. 5 dell'Avviso prot. n. 37995 del 12.12.2017.

Ultimi aggiornamenti

Il 12 dicembre 2017 sono state pubblicate attraverso l'Avviso prot. n. 37995 le graduatorie dei progetti presentati nell'ambito dell'avviso per la realizzazione di ambienti didattici e laboratoriali digitali per il contrasto alla dispersione scolastica "Periferie creative".  Per vedere le graduatorie clicca qui

Hai bisogno di aiuto? CampuStore risponde

Telefono 0424.504650

Cerchi un altro progetto?

Vedi tutti i bandi e progetti